I francesi ce l’hanno più piccolo…il letto

Il letto alla francese ha trovato larga diffusione anche in Italia negli ultimi anni e così spesso può capitare di leggere questo termine su qualche rivista o di sentirne parlare. Ma che cos’è il letto alla francese?

letto alla francese letto alla francese
letto alla francese in ferro battuto letto alla francese in ferro battuto
letto alla francese in ferro ricamato letto alla francese in ferro ricamato
letto alla francese letto alla francese

Molti potrebbero sbagliarsi e pensare che con letto alla francese ci si riferisca ad una tipologia di letti caratterizzata da una struttura o forma particolare. Non è così, l’aspetto non c’entra nulla, è tutta una questione di dimensioni.
Il letto alla francese è infatti un letto le cui dimensioni (in particolare in termini di larghezza) si collocano tra quelle del letto a una piazza e mezza e quelle di un letto matrimoniale.

  • letto a una piazza e mezzo: 120 x 200 centimetri
  • letto alla francese: 140 x 200 centimetri
  • letto matrimoniale: 160 x 200 centimetri

La particolare grandezza del letto alla francese (che in Italia si può chiamare anche piazza francese, mentre in Francia prende il nome di “lit double”) lo rende particolarmente adatto per l’utilizzo sia come letto singolo che come letto doppio, e forse il segreto del successo che questo letto sta ottenendo è proprio legato alle sue dimensioni.

Design del letto alla francese:

Un letto alla francese può essere realizzato con qualsiasi materiale, di qualsiasi colore, con o senza testata, a baldacchino e non. Infatti, diversamente da quanto riportato in alcuni articoli, un letto alla francese non ha alcuna differenza rispetto agli altri letti se non la dimensione.
Se quello che cerchi è un letto con uno “stile francese” forse troverai quello che fa per te con una ricerca sui letti in ferro battuto, o letti in stile barocco, o ancora letti Chesterfield.

Perché il letto alla francese è così diffuso:

La fortuna dei letti alla francese, come accennato prima, sta proprio nelle loro dimensioni, che ben si adattano ai cambiamenti che la società (e di conseguenza gli spazi) hanno subito negli ultimi decenni. Sicuramente a chi ha nonni che vivono in campagna sarà capitato di trovare nelle loro case dei letti matrimoniali enormi (e comodissimi). Le vecchie case di campagna infatti avevano stanze molto più grandi degli attuali appartamenti e potevano ospitare grandi letti matrimoniali, generalmente delle dimensioni dei letti king-size anglosassoni da 180×200 centimetri.
Nell’era dei monolocali e dei mini-appartamenti letti così ingombranti non trovano più spazio e cedono il posto a soluzioni come il letto alla francese utilizzato in funzione di doppio.
Il letto a piazza francese è una soluzione molto gradita anche dagli albergatori. Non è raro infatti trovare letti alla francese negli hotel. Le dimensioni un po’ più ridotte rispetto a quelle di un letto matrimoniale permetto infatti di far sembrare la camera di un hotel un po’ più grande, e consentono di guadagnare spazio calpestabile.
Anche per chi ha la fortuna di disporre di una casa grande il letto alla francese risulta una soluzione particolarmente apprezzabile. Questo letto può infatti essere scelto come alternativa alla piazza e mezza per chi desideri particolare comodità per la propria camera singola.
Sempre a patto che le dimensioni della camera da letto siano sufficienti da permetterlo, la piazza francese è un’ottima soluzione per quelle che coppie che preferiscono dormire in letti separati.

Dove acquistare un letto alla francese:

Il forte aumento della richiesta di letti con misura francese li ha resi reperibili in quasi tutti i maggiori negozi di arredamento. In particolar, Ikea propone tutti i propri letti matrimoniali nella versione da 140 oltre a quella da centimetri. Nei negozi o sul sito del colosso svedese è possibile trovare letti francesi in legno, in metallo o imbottiti e anche letti alla francese con contenitore.

Condividi su:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn