Articoli

Evitare furti con gli infissi in legno

È da sempre stata la ‘casa delle vacanze’ sin da piccolo, quando andavo in campagna a trovare i nonni e ci rimanevo per qualche settimana.
Poi, il tempo ha fatto il suo corso e ho ereditato quella vecchia casa colonica e tutte le suppellettili e i mobili dei miei nonni che mantengono vivo il ricordo di me bambino.

La vita lavorativa, la famiglia, gli interessi e tutto il resto, mi hanno tenuto lontano da una proprietà che raramente aveva continuato a vedere la mia seppur sporadica presenza.
Poi, l’arrivo del primo figlio e successivamente del secondo, mi aveva spinto a progettare degli interventi di ristrutturazione a carattere strutturale di quella vecchia casa, per permettere a me e alla mia famiglia di trascorrervi i week-end e le vacanze.
Con i miei risparmi ho potuto iniziare dei lavori per rendere agibile e sicura una buona parte del vecchio casale.

Ho pensato fosse necessario sostituire il portoncino di ingresso con una porta blindata, per evitare possibili effrazioni da parte di ladri interessati ai preziosi oggetti vintage rimasti sin dal tempo dei nonni e, oltre alla porta, mi sono dedicato alla messa in sicurezza del resto della casa,  facendo sostituire i vecchi infissi con dei nuovi infissi di legno color mogano. Sugli infissi sono stati montati dei vetri da 3 mm antisfondamento che supportano un sistema di allarme che presenta, dentro ai telai delle finestre e del portoncino blindato, i sensori collegati alla centralina.
Oggi, sono i miei figli a godersi una fresca estate, assaporando i dolci frutti di fico dallo stesso albero che mi vedeva arrampicato per saziare la mia golosità.

E domani saranno sempre loro che potranno fare la stessa cosa con i loro figli, che ancora vedranno gli stessi mobili e le stesse suppellettili dei loro avi, rimasti com’erano e dov’erano per mantenere integro il loro ricordo.