Articoli

Isolamento tetti e sottotetti con fibra di cellulosa

 

Comfort termico e acustico in un solo intervento

Un quarto di calore è ceduto all’esterno attraverso il tetto in una casa scarsamente isolata. Un intervento di isolamento tetti o sottotetti con fibra di cellulosa è il modo più semplice, economico ed efficace per ridurre al minimo le dispersioni termiche e lo spreco di energia elettrica per il funzionamento degli impianti di riscaldamento o raffreddamento della casa e per isolare acusticamente la casa dai rumori esterni. In questo breve articolo cercheremo di capire quali sono le funzioni dell’isolamento del tetto e del sottotetto e le caratteristiche della fibra di cellulosa utilizzata negli interventi di isolamento termico e acustico della copertura e del sottotetto.

Le funzioni dell’isolamento del tetto e sottotetto

Un sistema di isolamento tetto deve assolvere alcune funzioni fondamentali:

  • Isolamento termico;
  • Isolamento acustico;
  • Protezione al fuoco;

L’isolamento termico

Per un corretto isolamento termico del tetto è importante che il calore interno della casa che si crea in inverno venga trattenuto all’interno e che il calore esterno in estate non penetri all’interno. Ciò significa creare una barriera protettiva sul tetto che impedisca lo scambio di calore fra l’interno e l’esterno. a In tal modo, si potrà avere un comfort termico in casa mantenendo un ambiente caldo in inverno e un ambiente fresco nei mesi estivi. Il tetto è il principale elemento dell’involucro attraverso cui si hanno dispersioni termiche ed i motivi possono essere spiegati semplicemente: i moti convettivi di aria, infatti, generano la risalita dell’aria calda (più leggera di quella fredda) interna della casa che attraversa il tetto, se non isolato, e viene dispersa in inverno, mentre l’irraggiamento solare in estate è massimo sul tetto poiché il tetto è perpendicolare ai raggi stessi del sole e ciò comporta un riscaldamento del tetto e dell’ambiente sottostante.

L’isolamento acustico

Il comfort interno è garantito non solo dall’isolamento termico, ma anche da quello acustico della casa. Il tetto, insieme alle pareti esterne della casa, può assorbire molti rumori esterni, soprattutto se l’abitazione è vicina a fonti di rumore particolarmente notevoli, come stazioni ferroviarie, reti stradali, stazioni aeroportuali etc.

Protezione al fuoco

La protezione al fuoco è uno degli aspetti più importanti per la sicurezza dell’edificio e ciò deve essere garantito da ogni elemento che compone l’abitazione, anche se non strutturale. Lo strato di isolamento deve resistere al fuoco e ridurre la propagazione delle fiamme senza generare fumi tossici.

Le caratteristiche della fibra di cellulosa

La fibra di cellulosa è un materiale isolante naturale e ecologico ricavato dal riciclo della carta di giornale che viene sminuzzata e unita ad una resina di sali minerali che accrescono le caratteristiche meccaniche e di resistenza al fuoco. La fibra di cellulosa, in tal modo, garantisce il massimo isolamento termico e acustico e una protezione al fuoco esemplare, oltre una buona resistenza all’acqua e la repulsione agli insetti e alla muffa. La particolare porosità della fibra di cellulosa, applicata al sottotetto e al tetto attraverso l’insufflaggio, consente di avere la massima traspirabilità e salubrità dell’aria e importanti caratteristiche di volano igrometrico (riducendo al minimo la formazione di muffa sulle pareti). È inoltre un materiale isolante economico e dalla facile posa in opera, oltre che un materiale sostenibile per l’ambiente. Per tali motivi può essere un’ottima scelta di isolamento termico per la casa.

Come isolare termicamente la casa e vivere meglio

Cerchi una soluzione per combattere il freddo estenuante che avverti in casa durante l’inverno e il caldo asfissiante che ti debilita nel periodo estivo? Esistono molte soluzioni sul mercato: puoi decidere di isolare termicamente l’involucro della tua casa, riducendo al minimo il consumo di energia, oppure puoi continuare ad abusare dei soli impianti di riscaldamento e raffreddamento dell’aria in una casa non isolata termicamente, dove gli effetti del caldo e freddo artificiale svaniscono in poco tempo e hai la sensazione di rimanere prigioniero della loro continua attività, spendendo tanti soldi in bolletta e impattando negativamente sull’ambiente. E’ vero che scegliere di isolare termicamente la casa può risultare una soluzione all’inizio un po’ più dispendiosa e drastica e non ti sembra possa valere la pena investire su questo elemento della casa, ma continua la lettura e scoprirai che i vantaggi che potrai trarre da un intervento di isolamento termico della casa sono davvero tanti e indispensabili per migliorare il tuo stile di vita.

Perché isolare termicamente la casa fa bene?

Isolare termicamente la casa ha numerose conseguenze positive, l’intervento di isolamento viene fatto per migliorare il benessere termico in casa senza dover dipendere da caloriferi in inverno e condizionatori in estate in maniera continua e spesso inefficace. Una casa ben isolata scambia calore con l’esterno in bassissime percentuali e ciò permette di mantenere la temperatura interna desiderata per molto tempo, indipendentemente dalla temperatura esterna, aiutandosi a proprio piacimento con gli impianti di condizionamento dell’aria. Se questi ultimi vengono comunque utilizzati, le loro prestazioni saranno le migliori, poiché il calore che diffondono in inverno non si disperderà all’esterno, mentre il fresco estivo non sarà contaminato dal calore esterno. Ciò significa che un intervento di isolamento termico può garantire diversi vantaggi:

  • Comfort termico ideale in casa, che migliora lo stile di vita e la salute di chi ne fruisce quotidianamente;
  • Vantaggio economico, grazie alla notevole riduzione del consumo di energia degli impianti di riscaldamento e raffreddamento e, quindi, delle spese in bolletta di gas ed elettricità;
  • Vantaggio ambientale, grazie alla conseguente riduzione delle emissioni di gas nocivi, derivanti dall’utilizzo degli impianti di condizionamento;
  • Isolamento acustico, che quasi sempre si accompagna all’isolamento termico;
  • Riduzione dei fenomeni di umidità, condensa e di formazione di muffa, con un ulteriore vantaggio per la salute;

Allora conviene isolare termicamente la casa?

Ti stai chiedendo se la spesa iniziale sarà assorbita nel risparmio economico a lungo termine e se, quindi, valga davvero la pena investire in un intervento di isolamento termico? Se i vantaggi già elencati non ti hanno ancora convinto, allora è importante sapere che il costo di ogni intervento è variabile in relazione a diversi fattori, ma, se l’intervento è stato realizzato ad opera d’arte, la spesa iniziale può essere recuperata in pochi anni.

Esistono tecniche di isolamento economiche ed efficaci?

E’ possibile isolare termicamente l’involucro della casa (in particolare il tetto, il sottotetto e le pareti esterne) attraverso tecniche di intervento diverse, che vanno scelte in base alla situazione specifica. Si può agire dall’esterno, creando un cappotto termico all’edificio, oppure dall’interno, consentendo un’azione mirata a singoli appartamenti o in condizioni di impossibilità di agire dall’esterno. Fra le tecniche più economiche e efficaci  di isolamento interno, il mercato propone l’insufflaggio in fibra di cellulosa per pareti con intercapedine, per tetti e per sottotetti. L’insufflaggio in fibra di cellulosa è particolarmente efficace ed economico, in quanto la posa in opera è semplice e non invasiva e la fibra di cellulosa è un materiale ecologico, traspirante ed ha un’alta resistenza termica e al fuoco. E’ importante rivolgersi ad un’azienda specializzata e con esperienza nel settore al fine di garantire una resa ottimale di isolamento termico

Come rimuovere la muffa con il rasante antimuffa ecologico

La muffa è un ospite indesiderato in casa e purtroppo affiora in moltissime abitazioni anche dopo averla trattata con rimedi superficiali. La muffa, infatti, non è sinonimo di sporcizia e non va trattata con semplici prodotti di pulizia dei muri, anche se spesso le macchie nere possono essere pulite con un panno. Tuttavia, la proliferazione della muffa non può essere arrestata in tal modo. Al contrario, la muffa è un problema piuttosto importante e va eliminata definitivamente con soluzioni mirate, per il bene della struttura interna ed esterna dei muri e soprattutto della salute di chi abita la casa. Il rasante antimuffa ecologico è uno dei sistemi più efficaci per combattere la muffa all’origine. In questo breve spazio scopriamo i motivi e i vantaggi della sua applicazione sui muri.

Perché il rasante ecologico è un metodo efficace antimuffa?

Partiamo dal principio. Il rasante antimuffa è un sistema studiato per far fronte alle cause che favoriscono la formazione di muffa. La muffa si forma e si prolifera in ambienti che hanno caratteristiche ben precise:

  • Isolamento termico delle pareti esterne assente o scarsamente efficace provoca una temperatura differenziata sulle pareti dell’involucro esterno della casa: muri, pilastri, travi, che sono rivolti verso l’esterno hanno una temperatura bassa mentre verso l’interno incontrano il calore generato dai caloriferi e dagli elettrodomestici. In tal modo si forma condensa, che favorisce un habitat umido in cui la muffa può formarsi.
  • Umidità di risalita in ambienti al piano terra o seminterrati: i muri perimetrali, le fondazioni o il solaio primo calpestio non sono ben isolati termicamente rispetto al terreno su cui poggia la casa, soprattutto in luoghi particolarmente umidi, ciò provoca una risalita di liquido per capillarità verso l’alto, generando muffa sulla parte bassa dei muri perimetrali.
  • Eccessiva umidità e mancata ventilazione in casa: un eccesso di acqua nelle piante dell’appartamento, o l’abitudine di far asciugare biancheria umida in casa senza ventilazione può portare alla formazione di un ambiente favorevole alla proliferazione di muffa.
  • Scarsa illuminazione naturale: la luce può aumentare la temperatura delle superfici e ridurre la possibile formazione di vapore acqueo sui muri.
  • Scarsa traspirabilità delle superfici murarie.

Il sistema antimuffa con rasante ecologico favorisce il risanamento e l’isolamento termico dei muri esterni o interni dell’involucro della casa, grazie alla scelta di un materiale da posare sui muri con spiccate caratteristiche termiche. Il rasante antimuffa è una sorta di “intonachino”, ideale per essere posato sulla parete da rivestire. Il rasante ecologico è realizzato con materiale riciclato ed è particolarmente indicato per ridurre al minimo lo spreco di risorse naturali e creare un ambiente salubre all’interno delle abitazioni.

Rasante antimuffa ecologico per pareti esterne

Il sistema di isolamento rasante antimuffa per le pareti esterne è studiato per rivestire le facciate, con gres, ceramiche e materiali di finitura sotto cui può essere posato. Sulla tamponatura viene posato uno strato di rasatura isolante a basso spessore molto leggero ed elastico, in grado di ridurre gli scambi di calore fra interno ed esterno e aumentare la resistenza termica delle pareti. Il rasante antimuffa può avere proprietà termoriflettenti e non compromette la traspirabilità della superficie muraria. Agire dall’esterno è il modo migliore per eliminare i ponti termici, causati dalla differenza materica dell’involucro in prossimità dei punti critici come travi e pilastri. Vantaggi: riduzione delle spese energetiche fino al 40% e miglioramento del comfort termico e acustico abitativo.

Rasante antimuffa ecologico per pareti interne

Il sistema con rasante antimuffa per pareti interne è ideale per eliminare definitivamente la formazione di muffa, condensa e umidità da ponti termici all’interno della casa. I rasanti ecologici antimuffa sono studiati per ridurre al minimo lo spessore di posa della miscela in modo da mantenere inalterata la superficie utile interna. Vantaggi: risparmio economico fino al 35% delle spese di riscaldamento e salubrità dell’aria interna grazie alla eliminazione totale di muffa.