Articoli

Lavelli in acciaio inox

Come saper scegliere i lavelli in acciaio inox migliori?

I lavelli in acciaio inox hanno grandi qualità che li rendono una buona scelta per la maggior parte delle cucine, siano esse moderne o classiche. Il loro aspetto estetico resiste al tempo e alle mode passeggere e rimane sempre adeguato per ogni epoca e per la quasi totalità delle cucine. Per quanto riguarda le qualità funzionali, i lavelli in acciaio inox sono resistenti e robusti e possono avere una durabilità che non si raggiunge facilmente con gli altri materiali sul mercato. E’, però, necessario fare una distinzione fra le tante tipologie di lavelli in acciaio, perché non sono tutti uguali e questo lo si percepisce anche dal prezzo fortemente variabile che troviamo sul mercato, anche se possono sembrare tutti pressoché uguali a livello funzionale.

Se il vostro obiettivo è puntare alla scelta del lavello in acciaio inox migliore che fa al caso vostro, continuate la lettura di questo breve articolo.

Prima di acquistare il primo lavello in acciaio, non guardate solo alla differenza di prezzo: ci sono punti da considerare circa le caratteristiche chiave dell’acciaio inossidabile, lo spessore e altre proprietà importanti di design, come il tipo di finitura, il tipo di incasso, lo stile e la configurazione che si vuole ottenere per la cucina. Se la scelta ricadrà sull’acciaio inox, dovete non sottovalutare la cura e la manutenzione che interessa il lavello in acciaio inox, per salvaguardare la sua bellezza e la sua funzionalità nel tempo.

Cos’è l’acciaio inossidabile?

E’ l’acciaio combinato con altri elementi, cromo e nichel, che conferiscono all’acciaio proprietà che ne aumentano considerevolmente la qualità complessiva del materiale, quali la resistenza alla corrosione. Le quantità di cromo e nichel contenute nell’acciaio inox sono variabili: maggiore è la loro percentuale, migliore è la resistenza alla corrosione e la durabilità. Quelli migliori sono le leghe di acciaio da 18/8, 18/10, 19/10 a salire: i due numeri corrispondono rispettivamente alla percentuale di cromo e nichel presenti nell’acciaio.

Spessore del materiale e rumorosità

Più lo spessore dell’acciaio è elevato più è resistente alla corrosione. Inoltre è meno “rumoroso” di un lavandino più sottile e più robusto. Lo spessore medio della lamiera d’acciaio per un lavello di buona qualità è di almeno 1 mm. La rumorosità può essere attenuata attraverso la scelta di un acciaio trattato che riduca la dispersione acustica.

Come fare allora una buona scelta?

La scelta di un buon lavello in acciaio inox è una questione di abbinamento delle preferenze di stile con quelle funzionali, facendo attenzione alle caratteristiche sopra menzionate. Quali scelte devono essere fatte?

  • Scegliere il tipo di acciaio, lo spessore e l’isolamento per ridurre la rumorosità;
  • Scegliere il tipo di forma (quadrata, rettangolare, tonda, ovale), la quantità di vasche (1, 2), la presenza o meno dello sgocciolatoio;
  • Scegliere il tipo di incasso (sopra top, sotto top, a filo top) e gli angoli (smussati o vivi);
  • Scegliere un lavello con una buona garanzia e riferirsi sempre ad un marchio affidabile e professionale;
  • Scegliere gli accessori intelligenti per rendere completamente funzionali le operazioni di lavaggio;

I pro e i contro dei lavelli in acciaio inox

I lati positivi dei lavelli in acciaio inox sono:

  • durabilità;
  • igiene;
  • resistenza a corrosione;
  • resistenza meccanica;
  • maggiore capacità della vasca, grazie alla leggerezza del materiale;
  • riciclabilità dell’acciaio.

Esistono, come qualsiasi prodotto per la casa anche dei lati negativi, come:

  • rumorosità se non isolati;
  • poca resistenza a graffi e abrasioni se non trattati;
  • manutenzione accurata per evitare aloni e macchie.

 

,

Rivestimenti per cucina: il vero tocco di originalità applicato a pareti e pavimenti

La cucina è, certamente, il cuore pulsate di ogni casa. Sia essa grande o piccola, resta sempre il punto in cui si vive di più e dove la famiglia si riunisce più frequentemente. Proprio per questo motivo la cucina, che rappresenta il cuore di ogni casa, deve essere un ambiente accogliente, caldo e definito con cura in ogni suo dettaglio. Oltre ai mobili, agli elettrodomestici e ad eventuali complementi d’arredo, a rendere questo ambiente caldo ed originale, ma anche funzionale e resistente negli anni, è la scelta del rivestimento cucina che, se ben fatto e personalizzato, da quel tocco in più.

Non c’è niente di più bello, quindi, di avere una cucina che rispecchi noi, la nostra famiglia e lo spirito della nostra casa. Per avere una cucina che incarni la tradizione, ma che, nello stesso tempo, abbia tutti i comfort e la solidità dei materiali più moderni si possono scegliere dei rivestimenti che diano l’effetto del legno e che riproducano la venatura e lo stile della pietra grezza e rustica. La ceramica, poi, può essere utilizzata anche per rivestire il piano della cucina, il cosiddetto top, che, generalmente, è in materiale plastico.

L’applicazione della ceramica pure sul top, inoltre, garantisce una maggiore resistenza e solidità rispetto alla plastica ed, inoltre, la ceramica è più facile da pulire e non è soggetta a danneggiamenti, dovuti a graffi, urti o all’eccessivo calore. E’ possibile trovare tutto questo nello showroom della ditta Martinelli Pavimenti, dove è possibile trovare un’ampia scelta di rivestimenti per pavimenti e pareti delle migliori marche presenti sul mercato. La ditta offre prodotti di prestigio, ma anche di occasione ed è un punto di riferimento nella zona di Mantova, Verona e Trento e, grazie a corrieri fidati, consegna i suoi prodotti in tutta Italia ed all’estero.

 

,

L’arredamento perfetto per un monolocale

Il monolocale svolge un ruolo importante nella nostra società: sempre più persone, vuoi per scelta o per necessità, abitano in pochi metri quadrati adattandosi ad una vita in spazi  “extra-small”. Ma come allestire e arredare un monolocale? Continua a leggere