Elementi decorativi e cornici eps per esterni

cornici eps polibox vicenza

Le cornici eps sono degli elementi di decorazione realizzati per esterni costituiti da polistirolo resinato

Una particolare tipologia di polistirolo ad alta densità e che si presenta duro, forte e resistente per resistere alle aggressioni e agli attacchi di agenti atmosferici come vento e pioggia. Le cornici eps in polistirolo resinato sono indicati per una ristrutturazione edilizia sia interna che esterna in quanto si può realizzare delle cornici decorative per porte e finestre, cornicioni sotto gronda, fasce marcapiano, colonne e capitelli, battiscopa, mensole, angolari, davanzali , timpani per cornicioni e finestre, e per decorare l’interno di una stanza si utilizzano dei pannelli in polistirolo.

Le cornici eps hanno la caratteristica di essere leggere e molto pratiche da maneggiare, e proprio per questo motivo possono essere posate con facilità anche se hanno bisogno di molta precisione. È questa la caratteristica principale nel realizzare delle cornici in polistirolo resinato che siano di alta qualità. Proprio per questo motivo, se si ha bisogno di una cornice in eps, è necessario rivolgersi ad aziende di veri professionisti che siano in grado di poter realizzare degli elementi decorativi che soddisfano le esigenze dei propri clienti conciliando qualità e convenienza. Un’azienda seria con una pluriennale esperienza nella realizzazione di articoli in polistirolo espanso per l’edilizia, si distingue dalle altre per le tecniche avanzate che utilizza per la produzione di un prodotto finale sostenibile e di qualità. E non solo. Si ha anche la possibilità di ottenere una cornice decorativa su misura e personalizzata. In questo modo potrete essere sicuri sul fatto che solo voi avrete quel tipo di cornice.

Quali sono le principali tipologie di cornici eps per decorare porte e finestre? Ecco una panoramica con quelli più importanti:

  • cornici di gronda interamente in polistirolo resinato che va a decorare gli esterni architettonici di edifici. In particolare sono utilizzate per il restauro e la ristrutturazione di davanzali, marcapiani o archi e si applicano direttamente sulla zona da decorare con della colla a cappotta. Una volta incollate possono essere stuccate e dipinte con pitture acriliche.
  • Cornici in eps di piccole dimensioni per dare una linea retta a finestre di edifici, ai contorni o ai marcapiani. Si tratta di cornici che non sono ingombranti in quanto hanno uno spessore molto piccolo e che riescono alla finestra in questione una linea ben definita e liscia.

Come effettuare la messa in opera delle cornici in resina cementizia

Come già abbiamo accennato la messa in opera di una cornice in eps è abbastanza facile da eseguire grazie alla leggerezza e versatilità che caratterizza questa tipologia di elementi decorativi. Basta seguire queste semplici regole per effettuare questo lavoro anche da soli se si ha una minima base nel campo. Allora ecco le istruzioni principali per la messa in opera di cornici eps:

  1. Assicurarsi che la parte dove bisogna applicare la cornice sia ben asciutta, ben pulita e che in particolare sia resistente. Se la superficie interessata si presenta ruvida o graffiata allora la procedura di fissaggio è molto più forte.
  2. Procurarsi della colla da cappotto ossia del collante cementizio ed applicarlo direttamente sulla cornice in eps che dovrà poi essere incollata sullo strato di intonaco grezzo.
  3. Assicurarsi che la colla sia ben distribuita su tutta la zona interessata: in particolare nelle teste dei moduli della cornice e nelle fughe. Rimuovere l’eccesso di colla da cappotto se presente.
  4. Assicurarsi che tutte le fughe siano chiuse utilizzando del silicone acrilico.
Condividi su:
Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn